Vienna – La “Fat House” di Erwin Wurm al Museo Belvedere

Vienna - La "Fat House" di Erwin Wurm al Museo Belvedere

Vienna – La “Fat House” di Erwin Wurm al Museo Belvedere

Chi mi segue da tempo, soprattutto nei miei peregrinaggi estivi, sa bene che una delle tappe più produttive dal punto di vista artistico è stata quella nella capitale austriaca. Uno dei luoghi che, in questo senso, è stato più significativo, è stato certo il Museo Belvedere. Immaginate dunque la grande emozione nel Vienna - La "Fat House" di Erwin Wurm al Museo Belvederevedere la “Fat House” di Erwin Wurm (già qui) installata nel meraviglioso giardino che abbiamo esplorato insieme (Ricordate?).

Colui che mi ha portato di nuovo a sognare nel monumentale palazzo viennese, complice la sua partecipazione alla Biennale di Venezia, è uno degli artisti contemporanei più in vista in questo periodo. Proprio in attesa della mia seconda visita all’importante evento veneziano, che includerà anche il Padiglione austriaco, facevo delle ricerche sul suo conto Erwin Wurm, Fat House, 2003. © Belvedere, Vienna. Photo Johannes Stoll - © Bildrecht, Vienna, 2017quando mi sono imbattuta in questa installazione che mi ha lasciato tramortita.
La “Casa obesa” di Wurm fa parte della serie “Fat sculptures” che vede status symbol della classe media, come automobili e case, traslati, in modo ironico, nell’accezione peggiore della società dei consumi. La casa, al suo interno, proietta un video che racconta la storia dell’edificio stesso e pone domande esistenziali al visitatore, come ad esempio: “Quando una casa diventa arte e chi lo determina?“.

Exhibition View "Erwin Wurm. Performative Sculptures" - Photo Johannes Stoll @Belvedere, ViennaL’installazione, acquisita nella collezione Belvedere nel 2016, è stata realizzata nel 2003. La sua esposizione attuale nell’estremità meridionale del Belvedere Superiore fa parte di un progetto più ampio che coinvolge l’artista e il Belvedere Museum. Quest’ultimo ha infatti documentato il lavoro di Wurm per la Biennale e ha voluto fornirne un assaggio in patria organizzando una mostra dal titolo “Erwin Wurm. Performative Sculptures” alla 21er Haus. La personale, visitabile fino al 10 settembre, presenta 40 sculture e statue performative, tra cui una serie di nuove opere che l’artista ha sviluppato per la mostra. Exhibition View "Erwin Wurm. Performative Sculptures" - Photo Johannes Stoll @Belvedere, ViennaEgli parte da blocchi d’argilla che vengono modellati come oggetti d’uso comune e che acquisiscono senso solo dopo esser entrati in dialogo ed esser stati così modificati dalle azioni performative. Alfred Weidinger, curatore del Museo Belvedere, ha seguito passo passo con la telecamera, ogni stadio del lavoro presentato a Venezia, dalla fase teorica iniziale a quella di vera e propria realizzazione. Il film documentario e alcuni ritratti dell’artista sono visibili alla Biennale di Venezia e alla 21er Haus.
In attesa di vedere la mostra veneziana, in galleria alcune immagini delle opere esposte a Vienna. A fine articolo alcuni video relativi al Padiglione austriaco alla Biennale. Buona visione!

LINK UTILI:
Erwin Wurm su questo blog | Website | Wikipedia

Annunci

3 commenti

  1. […] – A blogger in Venice – Collezione Peggy Guggenheim – Fotogallery della visita alla Biennale Arte 2017 (Giardini) – Carole A. Feuerman (USA) alla Biennale Arte 2017 – “My Horizon” di Tracey Moffatt (Australia) alla Biennale Arte 2017 – Dirk Braeckman (Belgio) alla Biennale Arte 2017 – “Proper Time” di Lee Wan (Corea del Sud) alla Biennale Arte 2017 – “DNA Study” di McArthur Binion (USA) alla Biennale Arte 2017 – Taus Makhacheva (Russia) alla Biennale Arte 2017 – “Tomorrow is Another Day” di Mark Bradford (USA) alla Biennale Arte 2017 – “Sun Stand Still” di Gal Weinstein (Israele) alla Biennale Arte 2017 – “The artist is asleep” di Yelena e Viktor Vorobyev (Kazakistan) alla Biennale Arte 2017 – “Green Light Workshop” di Olafur Eliasson (Danimarca) alla Biennale Arte 2017 – “Supermarket” di Hassan Sharif Studio (Emirati Arabi) alla Biennale Arte 2017 – “Tremble Tremble” di Jesse Jones (Irlanda) alla Biennale Arte 2017 – “Medida Incerta” di José Pedro Croft (Portogallo) alla Biennale Arte 2017 – Waiting For >> Vienna – La “Fat House” di Erwin Wurm al Museo Belvedere (Pad… […]

    1. Grazie per la condivisione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: