Cina, identità e memoria negli scatti di Zhen Shi

Zhen Shi
Zhen Shi

Kwei Yih non è solo una registrazione giornalistica della lunga strada da cui sono venuta, ma anche un lavoro sul ricordo, l’immaginazione e l’auto-conforto“.

Con queste parole l’artista visuale franco-cinese Zhen Shi presenta la sua serie fotografica astratta dal titolo “Kwei Yih” in cui affronta temi quali la memoria e l’identità.
Il lavoro è scaturito nel 2012, periodo in cui l’artista ha sofferto di stati d’ansia scatenati dalle aspettative per il futuro. Dopo aver lasciato la sua casa e dopo aver vagabondato per anni, infatti, Zhen Shi ha sentito l’esigenza di ricostruire un senso di appartenenza. Per questo ha deciso di entrare nel confine nordoccidentale della Cina, in uno spazio sì familiare, ma dove non fosse conosciuta. Poi, dopo un anno, è ridiscesa lungo il confine fino a sud-ovest. Dalla sua esperienza ha capito che non aveva bisogno di ridefinire nulla, bastava semplicemente accogliere ciò che c’era.
Il lavoro finale, dunque, non rappresenta solo il percorso dell’artista in senso letterale, ma anche in senso metaforico poiché si spinge a toccare aspetti quali il senso di appartenenza, il ricordo, l’immaginazione e l’auto-conforto.
Vi lascio alle immagini. Buona visione!

LINK UTILI:
Website

Via ignant.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.