Cagliari, il progetto “Is Murusu” per la rinascita di Santa Teresa

Is Murusu de Santa Teresa

7 street artis x 4 facciate x 2 settimane di lavoro fanno “Is Murusu de Santa Teresa“, un progetto che, sull’esempio romano di Tor Marancia e San Basilio, o napoletano di Ponticelli o siciliano di diversi quartieri popolari, punta alla riqualificazione, attraverso l’arte, di un quartiere popolare scarsamente conosciuto dagli stessi cagliaritani e che da anni vive in condizioni di disagio.

La bella notizia è che finalmente anche Cagliari riesce a realizzare progetti di riqualificazione di quartieri disagiati attraverso l’arte, più precisamente la street art. A distanza di una settimana dal “palazzo” di Tellas anch’esso scelto in una zona popolare, arriva Santa Teresa - PirriIs Murusu de Santa Teresa”, un progetto rivolto al quartiere di Santa Teresa di Pirri finanziato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari.
A fare da direttore artistico è lo street artist cagliaritano ManuInvisible da cui parte l’idea di realizzare dei murales sulle facciate dei palazzi del quartiere popolare. Il concetto di base è quello di utilizzare l’arte per finalità sociali e come strumento di riqualificazione di spazi e luoghi. La sua proposta è stata colta da qualcuno che non è nuovo a questo blog, cioè Urban Center Cagliari di cui vi ho parlato a proposito della Galleria del Sale e dello Smart Cityness. Exmè - Esterno (Foto di Marilena Riello)Urban Center Cagliari non è solo a organizzare l’evento, ma opera in partnership con la fondazione Domus De Luna. A proposito di quest’ultima ricorderete l’Exmè, una struttura a supporto di ragazzi provenienti da realtà disagiate di cui vi parlai tempo fa. Ebbene, proprio lì ruoterà l’evento. Al suo interno, infatti, i ragazzi del rione saranno coinvolti in laboratori e potranno assistere alla realizzazione delle opere. Sarà una sorta di punto di appoggio / centro propulsore visto che le quattro facciate che verranno realizzate dagli street artist si trovano nelle vicinanze.
Ma parliamo di loro, gli artisti. Oltre a ManuInvisible, fra i locali Warpix-Duo, Davide Medda e Kofa. Da fuori Frode da Milano e Dzia dal Belgio.
Exmè - Esterno (Foto di Marilena Riello)Tutto avrà inizio martedì 3 novembre alle 10:00 all’Exmé e lungo la via Sanna.
Dzia e il Warpix-Duo cominceranno le loro opere per concludere nella giornata di venerdì 6. Poi da lunedì 9 a venerdì 13 sarà la volta di ManuInvisible con Frode e Davide Medda con Kofa.

Questo blog sarà lieto di ospitare le varie fasi del progetto, di mostrarvi e approfondire le opere realizzate nonché gli artisti coinvolti. Non vi resta che attendere i prossimi aggiornamenti.

LINK UTILI:
Urban Center Cagliari – Comunicato stampa del progetto

Annunci

8 commenti

  1. Bella Iniziativa davvero 🙂

  2. Bravi, è cosi che si fà!

  3. […] Dzia a Cagliari per “Is Murusu de Santa Teresa“. […]

  4. […] Warpix-Duo a Cagliari per “Is Murusu de Santa Teresa“. […]

  5. […] ManuInvisible & Frode a Cagliari per “Is Murusu de Santa Teresa“. […]

  6. […] Davide Medda & Kofa a Cagliari per “Is Murusu de Santa Teresa“. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: