Colorminazioni – Studio su Pintadera màndala (gialla) [parte 5]

Colorminazione - Pintadera mandala (gialla)

Pintadera màndala (gialla) – Pennarello su cartoncino, 20 x 25 cm

DESCRIZIONE STRUTTURALE
La pintadera con la sua sacralità sta al centro. Attorno a lei, in un vortice irregolare, sta la sua energia diversificata che cresce fino a scoppiare nel solito magma caotico del mondo. Giallo sole come il grano che di sole si alimenta. Ho avuto la tentazione di colorminare ulteriormente ma credo che non sia giusto per il giallo, la sua dominanza concettuale mi impedisce di occuparmi degli orpelli.
Il vortice concentrico ha assonanze con un màndala, o così è stato pensato, come pure l’aspetto decorativo. I simboli sono legati alla fertilità, sono di buono auspicio.

CONCEZIONE TEORICA
La pintadera è una delle immagini che da tempo rincorrono il mio immaginario. L’ho rappresentata in una delle sue versioni, ma non quella che si usa vedere di sovente. Ho scelto questa perché è quella che maggiormente soddisfa i miei canoni estetici anche se altre tipologie sarebbero state più interessanti per assonanze e curiosità da narrarvi.
Le teorie sull’uso di questi cerchi di terracotta sono diverse, la più accreditata è quella che le vorrebbe come stampini per marcare il pane. Altri pensano che fossero una sorta di calendario per regolare il raccolto. Io mi sono ispirata a questa seconda teoria, anche perché l’usanza di stampare il pane in quel modo era più che altro medioevale e comunque una teoria non esclude l’altra.
La pintadera è quindi simbolo di fertilità, è legata al raccolto, alle messi, agli astri che li regolano. Sole e luna si alternano permettendo il ciclo vitale. L’energia della pintadera viene convogliata nel vortice, essendone essa stessa essenza, e scoppia nel creato disperdendosi nel caos. Essa è molto intensa a causa del màndala e della sua forza propulsiva. Il màndala esprime l’energia centrale che ha creato il cosmo, il suo punto di origine che si attorciglia su se stesso per sputare fuori il mondo.
Lo so, lo studio su Klimt ha lasciato il segno non tanto sul versante decorativistico quanto su quello tematico: il ciclo vitale, l’alternarsi delle stagioni e l’ineluttabilità della caducità umana. Lì fuori, in quel caos mutevole, tutto si rinnova in modo ciclico. L’unica cosa che resta uguale è il centro che continua a produrre energia vitale, un’energia che si differenzia e cambia a seconda del contesto storico in cui finisce ma che si manifesta attraverso gli archetipi che caratterizzano il vivere umano. Una volta fuori dal bocchettone finale, questa forza si libera e si disperde frazionandosi nelle infinite esperienze del mondo.

CONSIDERAZIONI E PROPOSITI (SEZIONE IN DIVENIRE)
I simboli sono i soliti con l’insistenza su quelli maggiormente legati alla terra. Inoltre c’è il richiamo centrale all’acqua che è il principio che regge tutto, essendo il presupposto dell’esistenza e della comparsa dell’uomo nel mondo. Così come una pianta, l’uomo si inzuppa di umori acquei nel suo cammino di vita, lo fa per soddisfare il suo bisogno fisiologico, ma anche per sprigionare la sua energia sessuale.
Mi piacerebbe realizzare altre pintadere in futuro, esse non sono solo attraenti a livello estetico ma mi ammaliano dal punto di vista simbolico. Questo disegno si pone come un porta fortuna sia sul versante più propriamente produttivo nel campo lavorativo, sia su quello sessuale e in generale su tutti i fronti seguendo la libera interpretazione che ne darà il suo possessore.

DIALOGHI SULLA SERIE:
Studio su Dea Madre [parte 1]
Studio su capo nuragico [parte 2]
Studio su nave Shardana [parte 3]
Studio su Tanit e la sessualità femminile [parte 4]
Studio su Pintadera màndala (gialla) [parte 5] (tu sei qui!)
Studio su Pintadera màndala (rossa) [parte 6]
Studio su Pintadera màndala (arancio) [parte 7]
Studio su sacerdote-guerriero [parte 8]
Studio su Dea Madre vers. 2 [parte 9]

LINK UTILI:
Pintadera – Wikipedia
Màndala – Wikipedia

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.